OPERATORE DELL'ACCOGLIENZA
Casi, conflitti e ricette
 Seminario formativo c
on una visione multiculturale

 


Incontro formativo di 16 ore per gli OPERATORI DELL'ACCOGLIENZA: operatori di servizi e di accompagnamento  per i richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria; assistenti sociali; educatori; psicologi; assistenti legali ... ecc. Argomenti creati sul taglio diretto e pratico, della vita reale di accoglienza, centro grande-piccolo o diffusa.


Sabato 22 e domenica 23 settembre 2018 a Milano in CIESSEVI piazza Castello 3. 

La figura dell’operatore dell’accoglienza, infatti, a fronte della complessità ed estrema variabilità del fenomeno migratorio, deve possedere competenze multidisciplinari ed attivare diversi livelli di operatività per innescare processi di inserimento ed inclusione sociale, ridurre i rischi di emarginazione e di isolamento e favorire le azioni di integrazione ed accoglienza nel territorio ospitante. L’obiettivo di offrire uno spazio di riflessione e approfondimento teorico-pratico sul ruolo degli operatori presso i centri, con una visione multiculturale.

Nelle lezioni, si fornisce:

una panoramica relativa alla figura dell’operatore analizzando comportamenti, azioni e la vita vera nei centri di accoglienza, sia nei grandi che nei piccoli esaminando anche l'accoglienza diffusa.

 una visione degli ospiti, spiegare certe mentalità, certe reazioni e come superarle. Possibili ricette per risolvere in presenza o in assenza di un mediatore, delle situazioni, malintesi, fatti minori o gravi. I contenuti sono creati dalle esperienze vissute: prima come utente richiedente asilo/rifugiato poi da operatore, mediatore/educatore.

una panoramica relativa alla figura dell’operatore analizzando comportamenti, azioni e la vita vera nei centri di accoglienza, sia nei grandi che nei piccoli esaminando anche l'accoglienza diffusa.

una visione degli ospiti, spiegare certe mentalità, certe reazioni e come superarle. Possibili ricette per risolvere in presenza o in assenza di un mediatore, delle situazioni, malintesi, fatti minori o gravi.


Il programma:


Sabato 22 settembre 9.00 / 13.00 (SASSOU JOSEPH)

Il valore sociale e lo spirito di volontariato nel lavoro con i richiedenti asilo. I diritti universali dell’uomo come riferimento essenziale

Il mestiere dell'operatore dell'accoglienza dell’accoglienza - La relazione operatore/utente

Sabato 22 settembre 14.00 / 18.00 (Docente: Cristina SEBASTIANI)

LA RELAZIONE OPERATORE/UTENTE – COSA SIGNIFICA “IO SONO OK, TU SEI OK” -  analizzo, con il massimo del metodo esperienziale e il minimo della lezione teorica, cosa significa nei diversi casi concreti, sospendere il giudizio e accogliere le differenze e le specificità.

Rappresentando i due protagonisti della scena, ci si trova a vivere la situazione di frustrazione e, sotto la guida del docente, a comprendere come sarebbe potuta andare diversamente se lo strumento utilizzato fosse stato quello dell’okness e della sospensione del giudizio. Nella cornice lavorativa specifica, scegliamo due casi su cui attivare la supervisione del gruppo e di volta in volta introdurre la teoria. Comprendere il significato di OKNESS e le posizioni esistenziali secondo Eric Berne e la teoria Analitico Transazionale, e sarà consegnata una breve bibliografia di approfondimento.


Domenica 23 settembre 9.00 / 13  (SASSOU JOSEPH)

Come affrontare l’integrazione e inserimento lavorativo e socio economico

Conoscere il ruolo del mediatore culturale come facilitatori del processo di inclusione e di integrazione delle persone attualmente richiedenti protezione internazionale.

Attività ludico ricreative: idee sviluppo e realizzazione - da fare all'interno del centro o proposte verso l’esterno e verso il territorio.

Domenica 23 settembre 14.00 / 18.00  (SASSOU JOSEPH)

Studio casi/ricette ed eventuali soluzioni.


Contributo: euro 125 (nel caso di gruppi di operatori, preventivi ad hoc)

POSTI LIMITATI


Modalità di partecipazione: 

1 - Pre-iscrizione: Mandare una mail a italia.afriaca@gmail.com per chiedere la pre-iscrizione e la scheda di partecipazione.

2 - Compilare la scheda, versare la quota di partecipazione. Rimandare la scheda di partecipazione per l'iscrizione definitiva.


I docenti:

JOSEPH SASSOU - Originario del Togo, richiedente asilo e rifugiato nel 2003, ha studiato e si è formato degli anni come operatore dell’accoglienza, educatore e mediatore linguistico e culturale.

Oggi mette a frutto la sua esperienza e la trasmette agli altri, sia come fondatore dell’associazione AFRIACA che come docente formatore in diversi progetti da lui ideati e co-condotti, rivolti agli operatori dell’accoglienza. 

Premi "Eroe per i diritti umani" Milano, 2011 e "Garibaldi" per i diritti umani. Lecce, 2011 con Italia In Arte. Organizzatore di eventi interculturali, lavora con scuole, associazioni e centri di accoglienza. Ha anche lavorato come interprete alla commissione territoriale dei rifugiati e alla prefettura di Milano. Oggi consulente in mediazione interculturale, mediatore interculturale/educatore presso il CAS Croce Rossa Italiano Milano e docente presso Boston Group Milano nel corso “Operartori per I centri di accoglienza”. 

CRISTINA SEBASTIANICounsellor ed esperta da molti anni di relazioni interculturali e transculturali, dopo più di venti anni trascorsi coordinando diversi progetti rivolti ai cittadini immigrati (senza mai tralasciare il rapporto diretto con gli utenti), oggi si occupa di counselling individuale, coppie e bambini misti, e formazione in managerment interculturale.