“OPERATORE DELL’ACCOGLIENZA” Con una visione multiculturale

I contenuti sono creati dalle esperienze vissute: prima come utente richiedente asilo/rifugiato poi da operatore, mediatore/educatore.

Nelle lezioni, si fornisce una panoramica relativa alla figura dell’operatore analizzando comportamenti, azioni e la vita vera nei centri di accoglienza, sia nei grandi che nei piccoli esaminando anche l'accoglienza diffusa.

Fornire anche una visione degli ospiti, spiegare certe mentalità, certe reazioni e come superarle. Possibili ricette per risolvere in presenza o in assenza di un mediatore, delle situazioni, malintesi, fatti minori o gravi.

Tutti i moduli e argomenti sono creati sul taglio diretto e pratico della vita reale di un' accoglienza di un centro grande-piccolo o diffusa.

La figura dell’operatore dell’accoglienza, infatti, a fronte della complessità ed estrema variabilità del fenomeno migratorio, deve possedere competenze multidisciplinari ed attivare diversi livelli di operatività per innescare processi di inserimento ed inclusione sociale, ridurre i rischi di emarginazione e di isolamento e favorire le azioni di integrazione ed accoglienza nel territorio ospitante.

 L’obiettivo di offrire uno spazio di riflessione e approfondimento teorico-pratico sul ruolo degli operatori presso i centri, con una visione multiculturale.

I temi e argomenti da affrontare

Il valore sociale e lo spirito di volontariato nel lavoro con i richiedenti asilo. I diritti universali dell’uomo come riferimento essenziale